Agroalimentare made in Italy: continua il trend positivo ma attenzione al rischio di credito